Persone ricche che prestano soldi: perché contattarle

Desideri avviare un’attività ma non hai il budget necessario? Ci sono persone ricche che prestano soldi. In effetti, al giorno d’oggi, sono tantissime le persone che vogliono avviare un’attività. Tuttavia, compiere questa scelta dipende da molteplici fattori quali la dimensione dei locali, la tipologia di attività svolta e tanto altro ancora.

Naturalmente, aprire un’attività richiede un budget importante per incominciare poiché è importante considerare gli eventuali costi. Generalmente, la cifra stimata per incominciare va dai €25.000 in su. Questi soldi saranno necessari per fare un primo investimento, ma è anche vero che non tutti hanno questa disponibilità. D’altro canto, le persone decidono comunque di avviare un’attività per svolgere la loro professione preferita, avere più indipendenza economica e sicuramente, più entrate.


Annunci prestiti da privati: https://prestito-tra-privati.it
Forum prestiti tra privati: https://finanziatoriprivati.it
Blog: https://prestiti-con-cambiali.it

Pertanto, è importante stabilire quale tipologia di attività svolgere, come ad esempio ristorazione, estetica, finanza, abbigliamento ecc. Successivamente, bisognerà redigere un business plan in cui dovranno essere inseriti tutti gli eventuali costi e ricavi. Per chi non lo sapesse, il business plan è un documento il cui obiettivo è quello di descrivere un progetto imprenditoriale. Ciò significa che è importante essere abbastanza realistici e prevedere anche la peggiore delle ipotesi. Naturalmente, gli aspetti da considerare nel business plan sono vari.

I requisiti da rispettare per legge

Tuttavia, per avviare un’attività, è fondamentale disporre di alcuni requisiti per legge. Tra cui:

  • Essere cittadini con residenza italiana;
  • Aver compiuto la maggiore età;
  • Non avere alcun tipo di precedente penale;

Naturalmente, a seconda della tipologia di attività, saranno necessari ulteriori requisiti come attestati, corsi abilitativi, licenze ecc. Pertanto, è sempre bene informarsi con chi è di competenza nel settore o con gli sportelli del proprio comune per conoscere ogni requisito da rispettare.

L’iter burocratico da rispettare

D’altro canto, non è finita qui perché per aprire un’attività bisognerà concentrarsi anche sull’aspetto burocratico. Infatti, tutti coloro che avviano un progetto simile devono seguire un iter specifico. Vediamo insieme quali sono i passaggi da eseguire!

  • Aprire una Partita Iva;
  • Effettuare l’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio;
  • Regolarizzare la posizione previdenziale ed assicurativa con INPS e INAIL;
  • Comunicare l’inizio dell’attività presso il proprio Comune, almeno un mese prima dell’avvio.

Come sostenere tutti i costi per aprire un’attività?

Come abbiamo visto, aprire un’attività non è un gioco da ragazzi perché gli aspetti da considerare sono molteplici. Pertanto, oltre alla preparazione di un business plan in cui prevedere ogni singola ipotesi, è fondamentale partire con un importante budget.

Al giorno d’oggi, molte persone decidono di ricorrere ad un prestito per sostenere almeno i costi iniziali di un’attività. In effetti, questa opzione risulta estremamente vantaggiosa poiché consente alle persone di restituire la cifra richiesta in rate mensili. Nella maggior parte dei casi, si è soliti richiedere un prestito rivolgendosi alle banche o ad altri enti finanziari.

Persone ricche che prestano soldi

Queste figure prenderanno in carico la tua richiesta di prestito e verificheranno se sarà possibile concederti un prestito. Naturalmente, l’aspetto principale su cui si soffermano gli intermediari finanziari è la tua possibilità di restituire la somma del prestito richiesto. Che si tratti di una piccola o elevata cifra, le banche e tutti gli altri enti finanziari hanno bisogno di una concreta certezza. Dunque, come avrai ben capito, quando ci si rivolge a queste figure è fondamentale fornire loro molteplici garanzie.

Proprio per questo motivo, è piuttosto difficile riuscire ad ottenere un prestito da queste figure. Infatti, si sono verificate tantissime situazioni in cui l’esito era negativo. Dunque, la richiesta di un prestito era stata respinta. Chiaramente, le ragioni per cui una banca si rifiuta di concederti un prestito sono tantissime.

Persone ricche che prestano soldi: come funziona?

Tuttavia, nel caso in cui si volesse aprire un’attività, se la richiesta di prestito viene rifiutata, le persone si vedono costrette ad abbandonare il proprio progetto. A questo punto, però, è importante informarti dell’esistenza di persone ricche che prestano soldi.

Dunque, anziché rivolgerti ad una banca o ad un altro ente finanziario, potrai optare per la richiesta di un prestito tra privati. Questa modalità avviene in maniera totalmente differente in confronto a quando ti rivolgi ad un intermediario finanziario. Innanzitutto, nei prestiti tra privati sono completamente escluse le banche e tutti gli altri enti. Pertanto, parliamo di un rapporto da tra due persone in cui non ci sarà neanche bisogno di presentare delle garanzie.

Chiaramente, l’importante è restituire la somma stabilita agli inizi. Tuttavia, ci sono dei tassi d’interesse da pagare ma insieme potranno essere concordati. Questa tipologia di servizio potrà essere richiesta in ogni zona d’Italia e quindi, il servizio si dimostra accessibile a chiunque. I soldi prestati potranno essere restituiti o concessi in contanti o attraverso l’uso di cambiali.

Pertanto, nel giro di ventiquattro ore, la persona ricca ti offrirà la somma da te richiesta consegnandotela di persona o spedendola tramite consegna. In questo modo, potrai avere la somma necessaria per avviare un’attività senza dipendere da alcun tipo di intermediario finanziario.

Io sono una persona ricca in grado di prestare denaro, quindi se ne hai bisogno contattami subito.

 




Contatto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *